HomeArrowAttualitàArrow Un calcestruzzo sostenibile per l’HSG Learning Center

Un calcestruzzo sostenibile per l’HSG Learning Center

25 Agosto 2020

All’interno dell’Università di San Gallo sorge attualmente un luogo dedicato al lavoro e alle attività intellettive che, a partire dal 2022, renderà possibili nuovi tipi di formazione e di collaborazione: l’HSG Learning Center.



Per via dell’architettura a filigrana della struttura, delle numerose superfici in calcestruzzo facciavista e di tutti gli aspetti legati all’ingegneria ambientale, le esigenze a livello di prestazioni del calcestruzzo sono molto elevate. Per questa ragione, il committente ha deciso di affidarsi a un prodotto innovativo offerto da Holcim Svizzera, che è anche in grado di chiudere l’intero ciclo dei materiali: EvopactPLUS, il calcestruzzo prodotto con un impiego efficiente delle risorse e a basse emissioni di CO2, e EvopactZERO, il calcestruzzo neutro dal punto di vista climatico.

Con i suoi 7000m2 di superficie totale, l’HSG Learning Center, progettato dallo studio Sou Fujimoto Architects su incarico della HSG Stiftung (Fondazione HSG), colpisce soprattutto per la sua struttura flessibile in grado di creare i presupposti ideali per un luogo di apprendimento dinamico e interattivo. L’edificio è attualmente in costruzione e aprirà i battenti nella primavera del 2022, puntuale per l’inizio del semestre. Lo stabile comprenderà due piani superiori, un piano terra e un piano interrato ed è concepito in modo tale da offrire la massima flessibilità e da adattarsi alle più svariate esigenze. Gran parte della struttura in cemento armato, incluse le scale e i piloni, è realizzata con calcestruzzo a vista. L’HSG Learning Center è finanziato al 100% da privati, principalmente attraverso donazioni effettuate alla HSG Stiftung dagli Alumni HSG.

Un calcestruzzo che chiude l’intero ciclo dei materiali

Holcim (Svizzera) SA è stata incaricata dall’impresa HRS Real Estate AG della fornitura dei calcestruzzi. Sia per la lastra al pian terreno che per il soffitto, per le pareti esterne e i muri non a vista presenti al piano interrato, si è deciso di ricorrere a EvopactPLUS ed EvopactZERO, prodotti nuovi e innovativi da Holcim, e che fissano nuovi standard in termini di sostenibilità: "Con i calcestruzzi Evopact chiudiamo il ciclo dei materiali da costruzione, tuteliamo le risorse naturali e riduciamo le emissioni di CO2”, spiega Roger Dällenbach, direttore regionale Svizzera tedesca & Ticino presso Holcim. In questo nuovo tipo di calcestruzzo infatti gli aggregati naturali vengono sostituiti da aggregati riciclati recuperati all’interno della regione. Inoltre questo calcestruzzo contiene Susteno, il primo e unico cemento a livello europeo in grado di offrire una grande efficienza in termini di risparmio di risorse, nel quale l’aggregato misto proveniente da smantellamenti viene utilizzato come additivo. Questo consente quindi a Holcim di chiudere completamente il ciclo dei materiali da costruzione, dal momento che, solitamente, questo materiale fine non può essere utilizzato nella produzione del calcestruzzo e viene quindi smaltito. Rispetto a un cemento già ottimizzato per strutture massive, l’impiego di Susteno permette di ridurre del 10% le emissioni di CO2.

Dei 6000m3 totali di calcestruzzo che saranno utilizzati nel Learning Center HSG, 2000m3 saranno EvopactPLUS e 1000m3 EvopactZERO. Il carattere locale della fornitura gioca in questo caso un ruolo fondamentale: il materiale da costruzione viene infatti fornito dall’impianto di calcestruzzo Holcim a San Gallo, che si trova a soli 3 chilometri di distanza. Marcel Kunz, capocantiere della ditta costruttrice Feldmann Bau, è convinto del nuovo calcestruzzo: “Si è trattato di un esperimento per noi siccome era la prima volta che lavoravamo con questo prodotto ma dopo aver fatto un po’ di esperienza con Evopact, posso dire di esserne davvero soddisfatto: è un calcestruzzo favoloso.”

Un ulteriore aspetto interessante in termini di sostenibilità riguarda le gabbie di alleggerimento utilizzate dall'impresa di costruzioni: sono stati utilizzati tra i 900 e i 1200 corpi di alleggerimento (costituiti da sfere) per singolo piano. Ciò consente di realizzare i solai alleggeriti gettando direttamente il calcestruzzo in opera, riducendone la massa di circa il 17 % e favorendo la resistenza sismica dell’edificio. “Ogni sfera di alleggerimento contiene circa 13 litri. Per ogni getto è quindi possibile risparmiare tra i 13 e i 15 m3 di calcestruzzo”, dichiara Marcel Kunz.

L’eleganza del bianco nel calcestruzzo a vista

Poiché, a causa delle forme architettoniche a filigrana, le casseforme per il calcestruzzo a vista rappresentano una grande sfida e dal momento che è assolutamente necessario evitare punti di pressione, per le scale a chiocciola, i sostegni in calcestruzzo e le travi portanti il costruttore ha deciso di affidarsi a Holcim Superblanc. Il pregiato cemento bianco offre infatti una buona resistenza iniziale e finale e consente di realizzare un faccia a vista pulito ed elegante.


Progetto: HSG Learning Center (2020-22)
Committente: HSG Stiftung, St.Gallen
Rappresentante committente: PPM Peter Projektmanagement AG, St. Gallen
Impresa generale: HRS Real Estate AG, Frauenfeld
Costruttore edile: Feldmann Bau, Bilten
Architetto responsabile del design: Sou Fujimoto Architects, Atelier Paris
Architetti responsabili dell'esecuzione: Burckhardt + Partner AG, Zürich
Ingegnere civile: Schnetzer Puskas Ingenieure AG, Basel
Fornitore calcestruzzo: Holcim Kies und Beton AG, Betonwerk St. Gallen
Prodotti: Calcestruzzo EvopactPLUS ed EvopactZERO, Cemento Superblanc 42,5


image

image
ⒸHSG Stiftung, Chris Mansfield

image
ⒸHSG Stiftung, Chris Mansfield

image

image


Economia circolare Edilizia pubblica EvopactPLUS EvopactZERO Progetto di riferimento Superblanc
  • Servizio clienti

    • Downloads
    • Contatti
    • Sedi
  • Informazioni legali

  • Holcim Svizzera